PLE: Piattaforme di Lavoro Elevabili

L’articolo 73 comma 4 del D.Lgs. 81/2008 aveva già stabilito che gli incaricati all’utilizzo delle attrezzature di lavoro considerate particolarmente a rischio, ovvero che richiedono conoscenze e responsabilità particolari, devono ricevere una adeguata formazione ed un addestramento specifico. Il successivo Accordo “Stato-Regioni” n. 53 del 22/02/2012 ha in seguito stabilito quali sono le caratteristiche di queste attrezzature considerate “particolari”, ovvero a rischio per la sicurezza dei manovratori ma anche per quella delle altre persone, fissando i contenuti e la durata dei corsi di formazione oltre ai requisiti richiesti per i formatori.

Le Piattaforme di Lavoro mobili ed Elevabili, le cosiddette “PLE”,  rientrano tra queste particolari attrezzature considerate a rischio sia per lo stesso conduttore che per terzi. A partire dal 12 marzo 2013 i corsi di formazione per i manovratori delle Piattaforme di Lavoro Elevabili, secondo le nuove regole, dovranno avere una durata da almeno 8 o 10 ore, delle quali 4 ore di teoria e 4 o 6 ore di esercitazioni pratiche a seconda della tipologia di piattaforma (con o senza stabilizzatori). Obiettivo del corso è quello di fornire ai lavoratori incaricati le competenze adeguate per un uso idoneo e sicuro dell’attrezzatura, verificando nel contempo le capacità individuali di conduzione e di manovra della macchina da parte del singolo partecipante.

PROGRAMMA E CONTENUTI DEL CORSO

Modulo giuridico-normativo – 1 ora

  • Presentazione del corso
  • Cenni sulla normativa generale con particolare riferimento alle disposizioni applicabili alle attrezzature di lavoro
  • Lavori in quota ed uso delle necessarie attrezzature di lavoro per lavori in quota
  • Responsabilità dell’operatore

Modulo tecnico – 3 ore

  • Cenni sui particolari costruttivi delle varie categorie di “PLE”
  • Componenti strutturali, sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, struttura a pantografo, braccio elevabile
  • Illustrazione delle funzioni dei dispositivi di comando e dei sistemi di sicurezza
  • DPI specifici da utilizzare con le PLE, caschi, imbragature, cordino di trattenuta e punti di ancoraggio
  • Modalità di utilizzo in sicurezza, rischi maggiormente ricorrenti, spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre
  • Parcheggio e ricarica batterie in modo sicuro a fine lavoro
  • Possibili rischi per la sicurezza e la salute in relazione all’ambiente di lavoro, al rapporto uomo-macchina, allo stato di salute del conducente

Modulo pratico – 4 o 6 ore (a seconda delle tipologie di piattaforma per le quali si richiede l’abilitazione)

  • Illustrazione dei vari componenti strutturali e dei dispositivi di sicurezza
  • Dispositivi di comando e di sicurezza
  • Manutenzioni e verifiche di controllo giornaliere e periodiche
  • Prove pratiche di manovra, simulazione di spostamenti della piattaforma in quota
  • Manovre di emergenza per il recupero a terra della piattaforma in quota
  • Parcheggio a fine lavoro

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

Il corso comprende una parte teorica svolta in aula (4 ore), ed una parte pratica (4 o 6 ore) che deve essere svolta in una zona opportunamente predisposta ed assemblata secondo i requisiti di natura generale in modo da configurare un’area idonea. L’ottimale conduzione del corso viene garantita dall’utilizzo degli stessi mezzi aziendali del Cliente, che verranno effettivamente utilizzati dai partecipanti durante il loro lavoro. L’area deve essere opportunamente delimitata con assenza di impianti o strutture che possano interferire con l’attività pratica di addestramento, deve avere caratteristiche geotecniche e morfologiche (consistenza del terreno, pendenze, avvallamenti, gradini, spazi di manovra) tali da consentire l’effettuazione di tutte le manovre pratiche di addestramento e per la valutazione della prova di verifica finale. Devono essere utilizzati apprestamenti di percorso, ostacoli fissi o mobili, carichi e quanto dovesse essere utile e necessario per consentire l’effettuazione di tutte le manovre pratiche. Altre attrezzature e accessori idonei, conformi alla tipologia delle attrezzature, utili per l’attività di addestramento ed equipaggiati con dispositivi aggiuntivi da parte dell’Istruttore che se ne assume le responsabilità. Devono essere utilizzati i Dispositivi di Protezione Individuale necessari per l’effettuazione in sicurezza delle attività pratiche di addestramento e delle prove di valutazione.