Sostituzione dei maniglioni antipanico non marcati CE

Sostituzione dei maniglioni antipanico non marcati CE

Il 16 febbraio 2013 è scaduto il termine per la sostituzione dei dispositivi di apertura delle porte delle vie di uscita di emergenza, non marcati CE. Il Decreto Legge 6 dicembre 2011 ha infatti modificato l’entrata in vigore del Decreto 3 novembre 2004 per quanto concerne l’installazione e la manutenzione dei dispositivi per l’apertura delle porte installate lungo le vie di esodo, per garantire la sicurezza in caso di evacuazione di emergenza. Tali dispositivi devono essere conformi alle norme UNI EN 179 o UNI EN 1125, e ai sensi del D.P.R. 21 aprile 1993, n. 246, devono essere muniti di marcatura CE.
In particolare, fatti salvi gli adempimenti previsti da specifiche regole tecniche di prevenzione incendi (rif. D.P.R. 01/08/2011, n. 151), l’installazione di maniglie conformi alla norma UNI EN 179 è obbligatoria quando:

  • l’attività è aperta al pubblico e la porta è utilizzabile da meno di 10 persone;
  • l’attività non è aperta al pubblico e la porta è utilizzabile da un numero di persone superiore a 9 ed inferiore a 26.

Invece, l’installazione dei maniglioni antipo conformi alla norma UNI EN 1125 o ad altra equivalente, è obbligatoria nei seguenti casi:

  • porta utilizzabile da più di 9 persone a servizio di attività aperte al pubblico;
  • porta utilizzabile da più di 25 persone a servizio di attività non aperte al pubblico;
  • porta a servizio di locali dove si svolgono lavorazioni o depositi che comportino pericoli di esplosione e specifici rischi d’incendio con più di 5 lavoratori addetti.