Al via i corsi di aggiornamento per gli addetti antincendio

L’articolo 37, comma 9, del D. Lgs. n. 81/2008 fornisce le indicazioni circa la formazione che devono ricevere i lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi, lotta antincendio ed evacuazione dei luoghi di lavoro:

“I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico.”

Al fine di stabilire le misure da introdurre nell’ambito di puntuali disposizioni normative che introdurranno l’obbligo di aggiornamento periodico (vedi decreti di settembre 2021), il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile ha emanato una propria Lettera Circolare nella quale sono stati definiti i programmi, i contenuti e la durata dei corsi medesimi distinguendoli per tipologia di rischio. La circolare divide l’aggiornamento in tre diversi livelli di rischio (basso, medio, alto) in coerenza con quanto previsto dal D.M. 10/03/1998.

CORSO A: aggiornamento addetto antincendio in attività a rischio di incendio BASSO

durata: 2 ore
argomento: presa visione del registro antincendio e istruzioni sull’uso degli estintori (dimostrazione pratica o avvalendosi di sussidi audiovisivi)

CORSO B: aggiornamento addetto antincendio in attività a rischio di incendio MEDIO

Parte teorica: 2 ore
argomento: l’incendio e la prevenzione; protezione antincendio e procedure da adottare;

Parte pratica: 3 ore
presa visione del registro antincendio; esercitazione sull’uso di estintori, naspi e idranti.

CORSO C: aggiornamento addetto antincendio in attività a rischio di incendio ALTO

Parte teorica: 5 ore
argomento: l’incendio e la prevenzione; protezione antincendio e procedure da adottare;

Parte pratica: 3 ore
presa visione del registro antincendio; chiarimento sull’uso dei DPI; esercitazione sull’uso di estintori, naspi e idranti.

 

 

Aggiornamento 2021

Il contenuto della circolare è stato utilizzare per riscrivere la normativa antincendio di cui al D.M. 2 settembre 2021.

Organizzazione del pronto soccorso ai sensi D.M. 388/2003

La pubblicazione del Decreto Ministeriale 15 luglio 2003 n. 388, ha introdotto importanti modifiche alle caratteristiche della dotazione di Pronto Soccorso aziendale oltre ai requisiti del personale addetto ed alla sua formazione.

Il provvedimento impone la classificazione delle aziende in tre gruppi (A, B, C), tenendo conto della tipologia di attività svolta, del numero di lavoratori occupati e dei relativi fattori di rischio.
Di conseguenza l’organizzazione del pronto soccorso e la formazione degli addetti dovranno essere adeguati alle prescrizioni del Decreto sulla base del gruppo di appartenenza

In seguito alla classificazione si dovranno valutare ed attuare i seguenti adempimenti:

  • Per le Aziende/unità produttive riconducibili al Gruppo A, effettuare la comunicazione al servizio PSAL competente per territorio dell’Azienda Sanitaria Locale;
  • Adeguare il contenuto della Cassetta di Pronto Soccorso (per Aziende dei gruppi A e B) e del Pacchetto di Medicazione (gruppo C) sulla base della dotazione minima fissata rispettivamente dagli Allegati 1 e 2 al Decreto, da integrare sulla base dei rischi presenti nei luoghi di lavoro e su indicazione del Medico Competente e del sistema di emergenza sanitaria del Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.);
  • Assicurare per tutti i lavoratori la possibilità di utilizzare un mezzo di comunicazione veloce per poter attivare il sistema di emergenza sanitaria del S.S.N. Anche i lavoratori che prestano l’attività in luoghi isolati devono poter disporre di un Pacchetto di Medicazione, contenente la dotazione minima fissata dall’Allegato 2, e di un idoneo mezzo per comunicare con l’Azienda per comunicare l’emergenza;
  • Organizzare la squadra di Addetti al Pronto Soccorso aziendale, garantendone una adeguata formazione mediante corsi di formazione della durata di 16 ore (gruppo A) o 12 ore (gruppi B e C) svolti da personale medico e ripetuti con cadenza almeno triennale. Si ricorda inoltre che tali addetti devono disporre di adeguate attrezzature minime di equipaggiamento e dei necessari dispositivi di protezione individuale.

I nostri corsi di formazione per gli Addetti al Pronto Soccorso verranno organizzati in collaborazione con i Poliambulatori Med-Line e saranno tenuti da personale medico qualificato, in possesso di specifico attestato di idoneità per la gestione delle emergenze sanitarie.

I corsi da 16 ore (per Aziende di gruppo A) saranno strutturati in tre moduli, si svolgeranno n. 2 sabato mattina (da 6 ore) e n. 1 venerdì pomeriggio (da 4 ore).

I corsi da 12 ore (per Aziende dei gruppi B e C) saranno strutturati in due moduli, si svolgeranno n. 2 sabato mattina (da 6 ore).

Il calendario dei corsi verrà comunicato al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

Vi invitiamo a prendere contatti con lo studio per eventuali ulteriori informazioni o chiarimenti in merito.